Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Il futuro è la blockchain

Oggi voglio condividere con te un aspetto che riguarda la tracciabilitá dei prodotti. Pensi che questo argomento riguardi solo l’ambito food?
Bambufacile: Firma protocollo d’intesa progetto tracciabilitá tramite blockchain

Quante volte ti è capitato di sentire la frase: “Prego, favorisca i documenti”?

Questo è ciò che normalmente ti viene richiesto da un poliziotto nel momento in cui sceglie te per un controllo al posto di blocco.

Ma perché ho voluto aprire un discorso con questa domanda?

Perché oggi voglio condividere con te un aspetto che riguarda la tracciabilitá dei prodotti.

Pensi che questo argomento riguardi solo l’ambito food?

I documenti di ogni prodotto

In un futuro ormai prossimo ogni prodotto che andremo ad acquistare verrà provvisto di documenti.

La tracciabilitá, lo dicono giornali e riviste specializzate, sarà sempre più un requisito richiesto.

In questo ultimo periodo sto approfondendo proprio questo argomento, e ho deciso di condividere con te alcune delle informazioni che ho rilevato da statistiche nazionali e mondiali.

Le stime dicono che entro meno di 10 anni (più precisamente entro il 2027) la blockchain conserverà fino al 10% del PIL globale.

Ma cos’è la blockchain?

Detta in parole povere, è un registro digitale all’interno del quale si terrà traccia di ogni scambio di beni e di informazioni per garantire una maggior trasparenza.

Le infrastrutture tradizionali, spesso sono lente, costose e poco sicure; inoltre si ritrovano con problemi sempre maggiori di dimensioni e scalabilità.

Non é così per la blockchain che, secondo molti economisti, rappresenta una delle più grandi rivoluzioni digitali dai tempi dell’invenzione di internet e che avrà un impatto enorme sull’economia reale e importanti benefici per la Sostenibilitá. La blockchain, infatti, rende possibili molte pratiche ESG (Environmental Social & Governance).

Guardando al mondo delle imprese, il suo utilizzo permetterà da un lato di ridurre i costi operativi, e dall’altro di creare nuove opportunità di fatturato alle Aziende, e, ai nuovi fornitori di poter accedere alle Grandi Filiere globali.

Dal Globale al Locale: pensare Glocal

Quelli che ho condiviso ti sembrano concetti ancora un po’ astratti? Non é cosí ! 

Ti basti pensare che ieri ho partecipato ad un’interessante Conferenza, organizzata da Regione Lombardia c/o l’azienda agricola Savoldi Carni (una realtà agricola bresciana di Lonato sul Garda) che aveva come focus la tracciabilitá alimentare attraverso la blockchain.

La tecnologia blockchain, per la prima volta in Italia, darà ai consumatori l’opportunità di avere accesso a tutti i dati di filiera, consentendo quindi un ruolo fondamentale a tutela del Made in Italy contro frodi e contraffazioni!

Ieri, alla presenza di Fabrizio Sala (Vicepresidente di Regione Lombardia), Fabio Rolfi (Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi di Regione Lombardia), Francesco Ferri ( Presidente di Aria spa / www.ariaspa.it ), Primo Cortellazzi (Presidente Consorzio Lombardo produttori di carne bovina) e altri esponenti di categoria nel mondo agricolo, si é passati alla firma del Protocollo.

Questo Protocollo consentirà di ad ogni consumatore di effettuare la tracciabilitá dei prodotti che sta acquistando, semplicemente scannerizzando il QR Code riportato sulle confezioni .

Ma in tutto questo, io e te cosa c’entriamo?

Non ti ho parlato di argomenti che non ci riguardano, noi c’entriamo eccome! E i motivi sono presto detti:

1-La tracciabilità è in espansione

Alla Conferenza é stato detto che oggi le filiere che verranno interessate dalla tracciabilitá (pubblica) saranno quelle relative a latte e carne , ma gradualmente anche altre filiere verranno coinvolte!

2- Il nostro focus: il bambù!

Parlando con Fabio Rolfi (Assessore all’agricoltura Regione Lombardia), che ha già sentito parlare della nascente filiera italiana del bambù,  siamo rimasti d’accordo che inizieremo uno scambio di email volte ad approfondire il nostro focus.

3 – La blockchain per valorizzare le nostre produzioni

Io (che ho 5 quote in 5 diverse società agricole create appositamente per gli investitori) e te siamo direttamente coinvolti (anche se la cabina di regia é , ovviamente, il Consorzio Bambu Italia SPA ) in quanto la tracciabilitá certa e garantita, attraverso la blockchain, dovrebbe consentirci di meglio valorizzare le nostre future produzioni dai nostri bambuseti.

Produzioni che saranno il più possibile valorizzate dalle politiche commerciali di CBI spa. Ma, si sa, trasferire e condividere ogni info alla Dirigenza di Onlymoso

é un compito che svolgo molto volentieri perché anch’io, come te, ho delle mie quote personali.

La mission di Bambufacile

Il team commerciale di Bambufacile è nato per facilitare Progetti di ecoinvestimento dedicati ad agricoltori, privati possessori di terreni ma anche di chiunque voglia mettere in sicurezza una parte dei propri risparmi investendo in piantagioni condivise.

Alla luce di questa inarrestabile #GreenRevolution, investire in bambu gigante da reddito Onlymoso sarà una scelta sempre più coerente con i tempi.

Vuoi saperne di più?

Scrivimi!

Sono Massimiliano Colombo, primo Area Manager Onlymoso in Lombardia, con il mio team commerciale abbiamo, ad oggi, piantumato circa 130 ettari a bambu gigante, e sarò felice di rispondere ad ogni tua domanda!

In questo articolo:
Vuoi scoprire il tuo ricavo dalla coltivazione di bambù?

Scarica il piano di redditività (con le quotazioni aggiornate)